Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, function 'wp_pre_kses_block_attributes' not found or invalid function name in /web/htdocs/www.padovapertutti.it/home/wp-includes/class-wp-hook.php on line 288

Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, function 'wp_pre_kses_block_attributes' not found or invalid function name in /web/htdocs/www.padovapertutti.it/home/wp-includes/class-wp-hook.php on line 288
Festival della Lentezza 2019 – Tutto è relativo – PADOVA per TUTTI


Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, function 'wp_pre_kses_block_attributes' not found or invalid function name in /web/htdocs/www.padovapertutti.it/home/wp-includes/class-wp-hook.php on line 288

Una città senza barriere

Festival della Lentezza 2019 – Tutto è relativo

Il Festival della Lentezza, manifestazione biennale promossa da Associazione “Vite in viaggio”, giunge quest’anno alla sua sesta edizione. La manifestazione nasce per riflettere sul concetto di lentezza in tutte le sue diverse sfaccettature nella convinzione che possa esistere un tempo “altro”, differente da quello legato alla produzione.
E’ un tempo “lento” che ci permette di osservare la realtà da un altro punto di vista.

Quest”anno, con il sottotitolo “Tutto è relativo” il Festival vuole riflettere sulla relatività dei concetti di tempo spazio. La società contemporanea è fondata su un “tempo unico”, quello dell’economia produttiva. Anche lo spazio in cui ci muoviamo è, in un certo senso, unico perché strutturato tenendo in considerazione solamente le esigenze di chi è in grado di camminare, vedere, sentire, comunicare autonomamente.

Nel corso di quest’edizione  scopriremo che esistono altri tempi e spazi, differenti da quelli che la nostra società ci impone come unica alternativa possibile.

PADOVA per TUTTI collabora alla realizzazione del Festival perché la disabilità è una condizione strettamente correlata con la lentezza. Spesso le persone con disabilità hanno ritmi di vita più lenti rispetto a quelli a cui è abituata la gente “abile” perché necessitano di più tempo per svolgere le normali mansioni della quotidianità.

Ma proprio questa lentezza può offrire alle persone con disabilità una prospettiva alternativa di osservare la realtà e un altro modo di muoversi nel mondo.

Il Festival sarà un’occasione per scoprire insieme le interconnessioni tra lentezza e disabilità.

SCARICA IL PROGRAMMA

PROGRAMMA

Mercoledì 16 ottobre
ore 18 • Atrio del Municipio di Ponte San Nicolò
INAUGURAZIONE FESTIVAL DELLA LENTEZZA
Laboratorio coperte multicolore della solidarie a cura del Gruppo donne di Ponte San Nicolò.
Apertura Mostra fotografica “Scusate il ritardo” – Raccontiamo per immagini un pochettino della persona dietro lo stereotipo della Sindrome di Down e altre disabilità cognitive.

ore 21 • Sala civica Unione Europea di Ponte San Nicolò
8000 METRI DI FELICITÀ: I MIEI SOGNI E LE MIE SFIDE
INCONTRO CON L’ALPINISTA TAMARA LUNGER
Già all’età di 14 anni aveva il sogno di scalare un ottomila e da sempre una certa idea di come doveva essere. Nel 2009, con la sua prima esperienza alpinistica in Nepal, poté confermare a sé stessa che quell’idea era corretta.Da allora, le cose sono state chiare a Tamara: “questa è la vita che voglio, niente di diverso”.
Nel 2014 raggiunge la vetta del K2 come seconda donna italiana nella storia dell’alpinismo mentre nel 2016 sfiora, in invernale, la vetta del Nanga Parbat, ma questa è un’altra storia…perché riconoscere i propri limiti fa parte della sfida.
La serata sarà tradotta nella lingua italiana dei segni da Deafety Project.

Giovedì 17 ottobre
ore 21 • Centro civico Mario Rigoni Stern di Ponte San Nicolò
UNA VITA DA…IMMIGRATO: ISTRUZIONI PER L’USO
Incontro con Elvira Mujcic – scrittrice italo bosniaca
Modera Elena Spanache – presidente associazione migranti, impiegata dell’ufficio immigrazione ACLI Padova
Intermezzi musicali a cura del duo Mi Linda Dama.
Cosa fa dell’immigrato un bravo immigrato? Quanto siamo disposti a vedere l’altro, che in questo caso diventa lo straniero, come un essere umano e non come il prodotto di una guerra? Collocarci “dall’altra parte” non è solo un virtuoso esercizio da umanisti impenitenti, ma è anche un modo per meglio comprendere noi stessi ed il senso di ciò che facciamo.

Venerdì 18 ottobre
ore 18.15 • Libreria Pangea di Padova
Tino Mantarro presenta “NOSTALGISTAN
Dal Caspio alla Cina un viaggio in Asia centrale.

ore 21 • Sala civica Unione Europea di Ponte San Nicolò
DIVERSO DA CHI?
incontro semi serio con Guido Maragoni e Fulvio Ervas
Conduce la serata Valentina Berengo, giornalista.
Intermezzi musicali a cura del coro inclusivo “Le voci accanto”
Categorizzare, immaginare un confine che consenta di dividere, separare, catalogare: gran parte della nostra vita la passiamo disegnando noi e l’altro da noi, ma cosa può succedere se cominciamo a gettare ponti anziché alzare barriere? Un dialogo tra due padri che hanno scoperto e raccontato un modo nuovo di concepire la normalità.

L’incontro è realizzato in collaborazione con il Gruppo di Lettura di Ponte San Nicolò e l’associazione In-Oltre

Sabato 19 ottobre
ore 10 Centro civico Rigoni Stern di Ponte San Nicolò
GUIDO E LA SUA MANO SEGRETA
SPAZIOTEMPO SUL PENTAGRAMMA – ITINERARIO STORICO SUI RIGHI E SPAZI A TEMPO DI MUSICA
Laboratorio musicale di Pannonia musica
Spazio e tempo, vuoto e pieno, tutto e il contrario di tutto, antagonismi che generano arte ed armonia ovvero musica!

ore 15 • Palestra di Ponte San Nicolò
CONOSCERE IL BASKIN. UNO SPORT PER TUTTI
Incontro amichevole tra le squadre di Ponte San Nicolò e Noventa Padovana
Quando lo sport consente di condividere i valori dell’agonismo, dello stare insieme e dell’amicizia!
L’incontro è aperto alla cittadinanza.
Appuntamento realizzato in collaborazione con Società Basket Roncaglia e Associazione polisportiva dilettantistica Baskin Noventa.

ore 18 Libreria Pangea
Lorenzo Barbiè presenta il suo libro “PACIFIC CREST TRAIL
Il racconto di Lorenzo, primo italiano ad aver percorso integralmente il PCT (Pacific Crest Trail), un lungo sentiero di 4288 km, che si snoda attraverso gli stati dell’Ovest: California, Oregon e Washington.

ore 19 • Centro Amici del Mondo di Ponte San Nicolò
CENA AL BUIO
Una cena che si trasformerà in una scommessa con noi stessi, in un gioco che oltre ad attivare i nostri 5 sensi ci permetterà di immergerci nel magico mondo dei sapori del cibo. Un’esperienza unica da non perdere.
Serata realizzata in collaborazione con l’associazione Amici del Mondo e Associazione In-Oltre.

Comunicare intolleranze o allergie in fase di iscrizione.
Evento su prenotazione a numero limitato.
È richiesto un contributo di 20 euro.
Per info e iscrizioni:
Associazione In-Oltre Federica: 3472951105 (ore pasti)
info@festivaldellalentezza.it

ore 21 • Centro civico Rigoni Stern
IL TEMPO DELLA SCIENZA E DELLA ESPERIENZA
Intervento divulgativo del concetto di tempo nella scienza, nel pensiero e nell’esperienza umana.
L’infinito” – prologo poetico a cura di Federico Pinaffo, attore.
Intervengono:
Gianno Fasano – astronomo;
Daniela Fabris – fisica;
Alberto Melisi – filosofo;
Ilaria Tognon – neuropsicologa e psicoterapeuta.
Modera: Maria Beatrice Zanellato – project manager e fisica.
Incontro proposto da SPI Cgil di Ponte San Nicolò.

Domenica 20 ottobre
ore 9.15 • Ritrovo al Parco Vita di Ponte San Nicolò
PASSEGGIATA “PONTE SAN NICOLÒ: STORIA NATURA E CULTURA”
Itinerario lungo l’argine del Bacchiglione alla scoperta della nuova cartellonistica.
Attività proposta da Nordic walking Patavium.

ore 10 Centro Pino Verde
MANI IN PASTA
Laboratorio di pasta ripiena fatta in casa con ricette dal mondo.
Un’occasione amichevole e conviviale per scambiare usi e costumi di uno dei gesti che accomunano tutti gli esseri umani. Le ricette preparate
saranno degustate insieme al termine del laboratorio.

Evento su prenotazione a numero limitato.
È richiesto un contributo di 10 euro a copertura delle spese.
Per info e iscrizioni: tel. 3408169730 (ore serali o WA)

ore 17 • Sala civica Unione Europea
CONCERTO dell’Orchestra giovanile “Diego Valeri” junior di Campolongo Maggiore (VE).
L’Orchestra Giovanile “Diego Valeri” di Campolongo Maggiore nasce dal progetto “Laboratorio Musicale”, ideato nell’a.s. 2000/2001 dal prof. Giuseppe Laudani, docente di educazione musicale e coordinatore e responsabile del progetto presso l’Istituto Comprensivo Statale “D. Valeri” di Campolongo
Maggiore. La formazione orchestrale completa è composta da musicisti di età compresa tra i 9 e i 25 anni e consta di cinquanta elementi circa, con un organico composto da flauto traverso, oboe, saxofono, tromba, trombone, basso tuba, clarinetto, violino, viola, violoncello, contrabbasso, chitarra, corno francese, pianoforte e percussioni. Nel corso di questi anni, alcuni dei ragazzi sono stati inseriti in progetti internazionali, l’orchestra si è esibita in Italia e all’estero ed ha ricevuto numerosissimi riconoscimenti.
Per il Festival della Lentezza suonerà la sezione “junior” composta dai ragazzi delle scuole medie.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *