Tavolo di lavoro sull’accessibilità e laboratorio di mappatura

Una città senza barriere

Tavolo di lavoro sull’accessibilità e laboratorio di mappatura

Ogni individuo ha diritto di prendere parte liberamente alla vita culturale della comunità, di godere delle arti e di partecipare al progresso scientifico ed ai suoi benefici (art. 27 Dichiarazione Universale dei diritti umani)

Il tavolo di lavoro organizzato da PADOVA per TUTTI si configura come un momento di confronto sul tema dell’accessibilità urbana.

Il tavolo è partecipato da alcuni esponenti delle associazioni che si occupano di persone con disabilità in città, ma aperto al contributo di chi vorrà parteciparvi.

Il tavolo ha un obiettivo molto concreto che è quello di disegnare un percorso turistico culturale accessibile

– mappando eventuali barriere – tra la Stazione F.S. e il Palazzo della Ragione assumendo il punto di vista di un turista con alcune disabilità motorie o sensoriali.

All’obiettivo concreto se ne affianca un altro che è quello di imparare a lavorare assieme, acquisendo collettivamente strumenti di analisi e di intervento nel campo dell’accessibilità, per poter stabilizzare il percorso del tavolo e dandosi, nel tempo, nuovi obiettivi

L’innovatività del percorso sta innanzitutto nel lavorare insieme a partire dalle diverse esigenze. Cosa di per sé assolutamente non banale: ciò che è considerato una facilitazione all’accesso per persone con determinate necessità può diventare una barriera per cittadini con bisogni differenti. Ad esempio: una rampa costruita al posto di un gradino è sicuramente di aiuto ad un cittadino che usa la sedia a rotelle o che spinge un passeggino ma costituisce un ostacolo per una persona con disabilità visiva, in quanto non è un elemento percepibile con chiarezza tramite l’uso del bastone.

L’altro elemento è quello della fruizione per tutti del patrimonio storico culturale: grande attenzione verrà infatti posta all’accessibilità dei musei e dei monumenti storici. Si tratta di un tema molto poco dibattuto nella nostra regione eppure la questione del turismo accessibile diverrà sempre più importante nei prossimi anni anche grazie al progressivo invecchiamento della popolazione.

Assicurare e veicolare l’informazione di una Padova accessibile per tutti i turisti non solo rappresenta un’importante operazione di marketing, ma comunica l’idea di una città moderna, aperta, tollerante e invitante. E, soprattutto, rende effettivo un diritto

Cosa vogliamo raggiungere: gli obiettivi

Il lavoro di tavolo e laboratorio si pongono l’obiettivo di progettare la mappa di un itinerario turistico accessibile nella città di Padova rivolto a visitatori, cittadini, studenti e alle persone con disabilità o esigenze specifiche attraverso la coprogettazione di modalità innovative e inclusive di mapping, replicabili e in grado di costituire un valido strumento per tracciare percorsi accessibili e inclusivi in tutta la città.

La mappa sarà inserita all’interno del sito di progetto e condivisa da altre piattaforme online.

Come vogliamo raggiungerlo: il laboratorio di mappatura

Il laboratorio di mappatura è articolato in otto incontri, i primi dedicati alla formazione teorica e gli altri ad uscite sul campo durante le quali si rileveranno gli elementi utili alla costruzione della mappa.
Le realtà coinvolte saranno coadiuvate dai professionisti esperti di mappatura dell’associazione La Skarrozzata e dell’Istituto dei Ciechi F. Cavazza di Bologna e coordinati da Gianni Belloni.

PROGRAMMA LABORATORIO DI MAPPATURA

Tutti gli incontri si svolgeranno presso il Centro di Servizio per il Volontariato in via Gradenigo 10 a Padova (tranne quello dell’11 maggio che si terrà in Sala Africa presso i Missionari Comboniani in Via S. Giovanni di Verdara 139, Padova). Le sale sono entrambe accessibili.

Martedì 7 maggio h 17.00-19.00

Presentazione del progetto PADOVA per TUTTI e tavolo conoscitivo delle associazioni invitate e altri partecipanti al laboratorio di mappatura e di creazione di un itinerario accessibile tra la Stazione F.S. e il Palazzo della Ragione.

Sabato 11 maggio h 10.00-13.00 (Sala Africa presso i Missionari Comboniani)

Tavolo di coprogettazione con le realtà del Padovano e Enrico Ercolani, Fabio Fornasari e Lucilla Boschi

10.00-11.15 Barriere architettoniche e servizi per persone con disabilità motoria: come mappare e realizzare un itinerario accessibile. Cosa rilevare lungo il percorso e come trascriverlo: strada, luoghi pubblici ed esercenti. Introduzione di Enrico Ercolani, Associazione La Skarrozzata.

11.15 Pausa

11.30 Un percorso accessibile alle persone con disabilità visiva: come mappare e realizzare un itinerario. Cosa rilevare lungo il percorso e come trascriverlo: strada, luoghi pubblici ed esercenti Introduzione di Fabio Fornasari e Lucilla Boschi, Museo Tolomeo, Istituto dei Ciechi F. Cavazza

Martedì 14 maggio 2019 h 16.30-19.30

Inizio Mappatura. Dalla teoria alla pratica: uscita con Enrico Ercolani, Fabio Fornasari e Lucilla Boschi

Durante questo primo momento di mapping saranno mappati la Stazione FS-Musei Civici Eremitani- e 1 bar/ristorante per una sosta

Martedì 21 maggio 17.00-19.00

Dalla rilevazione dei dati alla loro elaborazione per la fruizione turistica: creazione di un prodotto mediatico accessibile con Enrico Ercolani, Fabio Fornasari e Lucilla Boschi.

Martedì 28 maggio 16.30 -19.30

2° appuntamento di mapping (seconda uscita)

Martedì 4 giugno 16.30 -19.30

3° appuntamento di mapping (terza uscita)

Martedì 11 giugno h.17:00-19:00

Dalla rilevazione dei dati alla loro elaborazione per la fruizione turistica: creazione di un prodotto mediatico accessibile

Martedì 18 giugno h.17:00-19:00

Dalla rilevazione dei dati alla loro elaborazione per la fruizione turistica: creazione di un prodotto mediatico accessibile. Nuovi obiettivi possibili per il tavolo.

Chi partecipa al tavolo di lavoro

Le realtà coinvolte nei lavori del tavolo sono:

Unione Italiana Ciechi Padova (UIC)
Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare Padova (UILDM)
Associazione Deafety Project
Associazione Italiana Sclerosi Multipla Padova (AISM) 
Fondazione Holmann
Ente Nazionale Sordi
Studenti dell’Università degli Studi di Padova

Il tavolo resta aperto alla partecipazione di altri soggetti e persone interessate fino a un massimo di 15 partecipanti.

Per informazioni e adesioni: tavolo@padovapertutti.it

Una risposta.

  1. Hi, this is a comment.
    To get started with moderating, editing, and deleting comments, please visit the Comments screen in the dashboard.
    Commenter avatars come from Gravatar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *