Le azioni

Una città senza barriere

Il progetto durerà due anni e prevede una serie di azioni tra le quali citiamo

  • Tavolo di lavoro sull’accessibilità e mappa della “città per tutti”

Verrà creato un tavolo di lavoro con associazioni del territorio che si occupano del tema “accessibilità”, per elaborare una mappa della “città per tutti” che sarà inserita in una piattaforma web. Verranno presi in considerazione luoghi accessibili della città e i servizi/progetti di fruizione turistica adatti anche a persone con disabilità.

  • Laboratorio-spettacolo di teatro danza

In collaborazione con Gruppo Polis verrà proposto un laboratorio inclusivo fatto di sGUARDI “diVERSI”. Il primo anno di lavoro sarà rivolto ad un gruppo di attori e danzatori con disabilità per sperimentare e approfondire il tema dell”io viaggiatore nella mia città”. Il secondo anno di laboratorio sarà aperto anche a operatori del settore turistico e culturale e a chiunque voglia riflettere sul tema della città per tutti. Si lavorerà sulle sensazioni, relazioni, emozioni, contraddizioni che i protagonisti respirano in città e che emergono quando si viaggia: viaggio non solo come spostamento nei luoghi, ma come incontro con l’altro. Alla fine del percorso i partecipanti porteranno in scena una performance sul tema del “turismo inclusivo”.

  • Laboratorio di formazione al turismo sociale e accessibile

Cercheremo di aiutare chi per mestiere o per passione accoglie i turisti a comprendere le diverse esigenze delle persone con disabilità. Saranno proposti degli incontri di formazione, curati da esperti e associazioni che si occupano di accessibilità, rivolti ai partecipanti al tavolo dell’accessibilità, operatori del turismo, tecnici e operatori di attività per persone disabili, gestori di hotel, ristoranti, curatori di mostre e musei etc…

  • Laboratori e concorso “Una gita scolastica responsabile e accessibile”

Metteremo all’opera i ragazzi delle scuole perché riescano a guardare il viaggio con gli occhi di chi ha esigenze particolari. Inviteremo le classi ad elaborare un progetto di viaggio seguendo i principi della responsabilità, sostenibilità e dell’accessibilità che verranno presentati e premiati durante un evento finale. Coinvolgeremo istituti con indirizzo turistico-alberghiero.

  • Laboratori e concorso “Raccontami un posto responsabile e accessibile”

Solleciteremo la creatività nel descrivere “un posto accessibile” con foto, video e racconti. Promuoveremo laboratori creativi aperti agli under 40. Le opere migliori votate anche sui social e selezionate verranno presentate e premiate in occasione dell’evento finale.

  • Incontri (in collaborazione con il Festival della lentezza)

Spazio e tempo sono dimensioni relative alla nostra capacità di muoverci ed adattarci all’ambiente che ci circonda; la disabilità è sempre rispetto a qualcosa e/o qualcuno e molto spesso, a seconda dei contesti, può variare più volte nel corso della stessa vita di un’unica persona. Ci confronteremo su come l’essere umano affronta, in ambiti diversi, le sfide che la vita gli pone di fronte.

  • Festival della letteratura del viaggio sostenibile e accessibile

Presenteremo libri che parlano anche di viaggi in luoghi accessibili con i loro autori che dialogheranno con un pubblico di viaggiatori.

  • Festival dell’accessibilità – eventi, itinerari e esperienze di turismo accessibile (in collaborazione con IT.A.CA’ – Migranti e Viaggiatori, festival del turismo responsabile)

Un tavolo di lavoro con enti e associazioni che si occupano di valorizzazione del territorio in chiave sostenibile e “accessibilità” proporrà un programma di eventi, itinerari e iniziative tra cui attività ludico, motorie ed esperienziali aperte alla cittadinanza. Verranno praticati percorsi possibili – e con tutti i mezzi possibili – in giro per la città e dintorni! Pedalate, escursioni che potranno essere rilevati con tecnologia GPS, restituiti su mappa digitale e condivisi sul web. Nel corso del Festival andrà in scena lo spettacolo di teatro danza prodotto dal laboratorio. Saranno realizzate videointerviste con i soggetti coinvolti.